domenica 18 febbraio 2007

ODIO









Troppa la rabbia per tutto ciò che ci separa e ti ricorda...


Odio questa distanza e questo tempo,


odio il freddo del tuo clima ed il calore del mio sole;


odio questa nostalgia e questo vuoto senza fine


come la tenerezza che m'hai profuso...


Odio la mia musica e la poesia dei nostri incontri;


odio il tuo amore e le tue incoerenze


e questo dolore che mi fa sragionare.


Odio questo istante, il domani e il sempre


e questa mia memoria che mi impedisce di dimenticare...






Giovanni Mascellaro


sabato 17 febbraio 2007

LASCIAMI...



Lasciami...
svegliare i tuoi sentimenti addormentati
con i miei versi e la mia musica di una speranza...
Lasciami aprire il tuo cuore senza frapporre ostacoli
mentre siedo sull'orlo del suo abisso senza fine
Lascia risorgere le tue emozioni appassite
attraverso le mie sciocche risate
e le mie lacrime di luce ed ombra.
Rivivranno così le tue sensazioni dimenticate
con il mio stesso delirio, con la tua sensualità ed il tuo istinto...
Lasciami invadere i tuoi giorni con questo amore lontano,
senza promesse, senza alcuna meta
che vive adesso nell'anima tua.


Giovanni Mascellaro